Tesi di diploma

Per conseguire il diploma di fine corso, ciascuno studente deve sottoporsi ad una prova finale consistente nella discussione di una tesi, elaborata nel rispetto delle indicazioni impartite dal docente relatore e dall’eventuale correlatore.

La prova finale si articola solitamente in una tesi di carattere artistico-progettuale o storico-teorico o metodologico, in una delle discipline comprese nel curriculum accademico dello studente, su tema assegnato dal docente relatore.

A partire dall’ultimo anno di iscrizione e frequenza, gli studenti possono richiedere l’assegnazione della tesi e comunicare il relatore prescelto, compilando l’apposito modulo. Tale ultimo deve essere consegnato o inviato in scansione alla segreteria studenti con almeno 6 mesi di anticipo rispetto alla sessione di discussione della tesi stessa.

La sessione in cui si intende discutere la tesi deve essere successivamente comunicata alla segreteria didattica con specifico modulo, che dovrà essere consegnato, sempre in segreteria, con almeno 1 mese di anticipo rispetto alla seduta di tesi, corredato di:

  1. una marca da bollo da € 16,00;
  2. un CD contenente l’esemplare dell’eleborato di tesi in formato digitale (PDF) con frontespizio redatto secondo l’apposito modello e firmato dallo studente, dal relatore e dall’eventuale correlatore;
  3. ricevuta del versamento di € 90,84, da effettuare sul c.c.p. n. 1016, intestato ad Agenzia delle Entrate – Ufficio di Pescara – tasse scolastiche (il versamento è necessario per il rilascio del Diploma originale e del Diploma Supplement);
  4. libretto accademico.

Il giorno della discussione ciascun candidato dovrà prsentare alla Commissione un esemplare cartaceo dell’elaborato dal contenuto conforme alla versione elettronica presentata in Segreteria studenti. Tale esemplare dovrà essere ritirato dallo studente al termine della seduta di tesi. Per la consegna di ulteriori elaborati al relatore e al correlatore ciascuno studente dovrà prendere accordi con i docenti di riferimento.

Regolamento tesi per Trienni e Bienni

Per le tesi relative al corso di Restauro, si fa riferimento alle disposizioni contenute nel D.M. 26/05/2009 n.87 art. 6, nel regolamento finalizzato allo svolgimento dell’esame finale con valore abilitante e nel Decreto Interministeriale relativo all’ultima sessione calendarizzata dal Ministero. Ai fini della discussione, lo studente deve comunque presentare o far pervenire alla Segreteria Studenti, almeno 9 mesi prima della data prevista per la discussione, l’istanza di assegnazione della tesi di diploma.

Almeno 30 giorni prima della citata data lo studente dovrà produrre alla Segreteria Studenti istanza di iscrizione alla sessione di discussione tesi corredata di:

  1. una marca da bollo da € 16,00;
  2. un esemplare completo dell’elaborato scritto (prova teorico-metodologica) in formato elettronico (pdf) su CD, con frontespizio redatto secondo l’apposito modello, firmato  dal  Relatore (e dal  Correlatore se previsto);
  3. la presentazione in formato elettronico (pdf, power point o simili) della prova pratico-laboratoriale, corredata di immagini, da inserire nello stesso CD della prova teorico-metodologica.
  4. la ricevuta del versamento di € 90,84, da effettuare sul c.c.p. n. 1016, intestato ad Agenzia delle Entrate – Ufficio di Pescara, causale “tassa di diploma”(il versamento è necessario per il rilascio del Diploma originale e del Diploma Supplent);
  5. il libretto accademico.

I file di entrambe le prove saranno inviati, dalla Segreteria Studenti, ai componenti della Commissione preposta agli esami di diploma, in modo che possano prenderne visione prima del giorno della discussione.

Il giorno stesso della discussione i candidati dovranno presentarsi muniti di tre esemplari cartacei dell’elaborato, di cui uno dovrà essere consegnato alla Segreteria Studenti.

Inoltre, coerentemente a quanto stabilito dal Gruppo di lavoro di coordinamento per il Restauro AFAM del 07.10.2016, gli elaborati saranno inseriti e pubblicati in una piattaforma di archiviazione digitale condivisa dalle Istituzioni AFAM.

 

Si rimanda alla legge di stabilità del 2013, approvata il 20/12/2012, per quanto concerne le disposizioni normative che stabiliscono l’equipollenza fra i diplomi accademici e quelli universitari.

CHIUDI
CLOSE